Intestazione

Disabilità e leadership – Inclusione non significa solo partecipazione

disability-leadership1

Informazioni in lingua facile

 

Il bando di concorso è rivolto agli operatori culturali in Svizzera che si definiscono sordi* o convivono con disabilità e/o malattie croniche e si trovano ad affrontare ulteriori difficoltà a causa della discriminazione multipla (intersezionalità).

* La sordità viene qui intesa come un’autodesignazione positiva di persone non udenti, indipendentemente dal fatto che le persone siano sorde, parzialmente sorde o ipoudenti, o che portino apparecchi acustici o protesi acustiche.

Con questo bando di concorso il Percento culturale Migros intende contribuire a una società inclusiva in cui tutte le persone siano ugualmente in grado di plasmare e influenzare la produzione culturale. In questa società la presenza di operatori culturali sordi e di operatori culturali con disabilità e/o malattie croniche come figure guida, nei processi decisionali e nelle posizioni chiave (“disability leadership”) non dovrebbe rimanere un’utopia.

Nel panorama culturale svizzero si compiono numerosi sforzi per sensibilizzare il settore sull’abilismo e sulla discriminazione multipla (intersezionalità) e per rendere possibile l’accesso a tutte le persone. Tuttavia, le persone sorde e le persone con disabilità e/o malattie croniche sono sottorappresentate, soprattutto a livello dirigenziale: gli operatori culturali sordi e gli operatori culturali con disabilità e/o malattie croniche spesso non vengono presi in considerazione per i ruoli decisionali e le posizioni chiave. Le loro realtà e le loro prospettive esercitano un’influenza scarsa o nulla sulla produzione culturale e vengono quindi escluse, il che porta alla replicazione di strutture abiliste.

Le strutture abiliste rendono già di per sé difficile l’accesso al mondo della produzione artistica e culturale. Gli operatori culturali sordi e gli operatori culturali con disabilità e/o malattie croniche sono quindi discriminati e gravemente svantaggiati sotto diversi punti di vista, il che li costringe a impiegare risorse personali e sostenere costi aggiuntivi per crearsi ambienti privi di barriere e di discriminazioni, al fine di rendere possibile il proprio lavoro artistico. Di conseguenza, queste risorse materiali e immateriali vengono a mancare nella produzione culturale stessa.

disability-leadership2

Chi può candidarsi?

Operatori culturali sordi e operatori culturali con disabilità e/o malattie croniche nei ruoli decisionali e nelle posizioni chiave dei loro progetti. Per i progetti di gruppi di lavoro misti richiediamo che le persone sorde e/o con disabilità e/o malattie croniche siano rappresentate in posizioni dirigenziali paritarie (vedere anche la sezione “Condizioni”).

Cosa viene sostenuto?

Viene fornito sostegno a progetti e idee di progetto in cui operatori culturali sordi o con disabilità e/o malattie croniche possano dedicarsi al lavoro artistico in modo autodeterminato.

I progetti richiesti devono essere orientati a modelli di cooperazione inclusiva. Gli aspetti centrali possono comprendere, per esempio, le modalità di gestione del tempo o la necessità di pause, l’assistenza personale e tecnica e le condizioni spaziali (vedere anche la sezione “Condizioni”).

I progetti sostenuti possono trovarsi in fase di elaborazione dell’idea oppure già in fase di attuazione. 

Condizioni

- Progetti in cui operatori culturali sordi e operatori culturali con disabilità e/o malattie croniche ricoprano ruoli decisionali. Per i progetti dei gruppi di lavoro misti richiediamo che operatori culturali sordi e/o operatori culturali con disabilità e/o malattie croniche possano ricoprire posizioni dirigenziali e funzioni chiave in modo paritario.

- Progetti dedicati alla sperimentazione di modelli di cooperazione inclusivi nuovi o esistenti nel delicato ambito dell’intersezionalità. Gli aspetti centrali possono comprendere: la gestione del tempo, la necessità di pause, l’assistenza e le condizioni degli spazi, l’uso di un linguaggio non discriminatorio e inclusivo, nonché l’abbattimento del classismo ecc.

- Progetti che tengono conto dell’“inclusione”, dell’“intersezionalità” e della “diversità” già nel processo di sviluppo e per i quali questi aspetti sono decisivi ai fini della progettazione dei metodi di lavoro.

- Vengono promossi progetti culturali nei seguenti settori: arti figurative, fumetti, cultura digitale, cinema, jazz, musica classica, cabaret, letteratura, pop, danza, teatro nonché progetti interdisciplinari.

- I progetti sostenuti possono trovarsi in fase di elaborazione dell’idea oppure già in fase di attuazione. 

- Il Percento culturale Migros contribuisce al finanziamento dello sviluppo e dell’attuazione del progetto (costi di manodopera e materiali per la realizzazione del progetto).

- Inoltre, il Percento culturale Migros offre assistenza per l’accesso durante la presentazione delle richieste.

- Sono escluse dal finanziamento le istituzioni che attuano propri processi di diversità e inclusione e sono vincolate ai rispettivi contratti di sovvenzione.

- Non vengono finanziati i costi di gestione indipendenti dal progetto e gli investimenti in infrastrutture indipendenti dal progetto (“costi overhead”).

Come vanno presentati i progetti?

Le richieste vanno presentate online tramite il portale di candidatura del Percento culturale Migros. Il modulo da compilare soddisfa attualmente lo standard minimo delle linee guida per l’accessibilità dei contenuti dei siti web (Website Content Accessibility Guidelines) (livello AA). Una volta compilato il modulo, è necessario caricare un dossier di progetto.

È possibile richiedere assistenza per la compilazione del modulo di iscrizione. Il Percento culturale Migros si fa carico dei costi di accesso sostenuti per la compilazione del modulo di iscrizione (ad esempio per l’assistenza personale e/o tecnica). Una volta presentata la richiesta, la relativa fattura può essere inviata all’indirizzo foerderbeitraege@mgb.ch .

Come da regolamento FCM, le fatture devono essere intestate al seguente indirizzo:

Federazione delle cooperative Migros
Ufficio creditori
Casella postale 600
8901 Urdorf

 

Nel modulo da compilare viene richiesto di fornire le seguenti informazioni:

  • Titolo del progetto
  • Breve descrizione riferita al bando di concorso
  • Contenuti / Focus
  • Dati importanti con inizio e fine del progetto
  • Ambito/i del progetto
  • Luogo / soggetti coinvolti / dati di contatto / dati del conto corrente
  • Budget: costi/spese/finanziamenti/entrate

Il dossier di progetto

Il dossier di progetto può essere presentato in forma scritta o come video. La sottotitolazione non è strettamente necessaria, ma è comunque di aiuto. Nel dossier di progetto devono essere descritti i seguenti punti:

Presentazione del progetto e del team di progetto

  • Chi fa parte del team di progetto? 
  • Quali sono la visione e la motivazione?
  • Quali sono gli obiettivi del progetto?
  • In che misura il team di progetto si occupa di “inclusione”, “intersezionalità” e “diversità”?
  • In che misura la “disability leadership” viene messa in pratica nel vostro team? 

Tempistica

  • Quando ha inizio il progetto?
  • Quali sono le fasi del progetto?
  • In quale fase si trova il progetto?
  • Quando terminerà?

Budget e piano di finanziamento

  • Quali saranno le spese del progetto e con quali entrate dovranno essere coperte (fondi propri, fondi di terzi, contributo di sostegno richiesto al Percento culturale Migros)?

Dati di contatto:

  • Chi è il responsabile di progetto o la persona di riferimento per questa richiesta?
  • Quale forma di contatto è preferibile (pronomi e comunicazione senza barriere)?

Processo di selezione

  • Le richieste possono essere presentate tramite il portale di candidatura online dal 21 maggio al 2 luglio 2024 (il portale di candidatura chiude alle 17.00).
  • La riunione di selezione si terrà dopo la pausa estiva, martedì 20 agosto 2024. La decisione verrà comunicata per e-mail la settimana successiva. 
  • La commissione selezionatrice è composta da personale esperto del Percento culturale Migros e del settore della cultura inclusiva di tutte le regioni linguistiche.


Fare clic qui per accedere direttamente al portale di candidatura

Contatti

Per qualsiasi domanda, potete contattarci via e-mail. Contattateci all'indirizzo foerderbeitraege@mgb.ch. Fateci sapere qual è la forma più adatta a voi: ad esempio, la videochiamata o l'incontro faccia a faccia.

Il Percento culturale Migros si fa carico dei costi di accesso sostenuti per la comunicazione con noi (ad esempio per un/una interprete e/o per l’assistenza personale o tecnica).  Una volta presentata la richiesta, la relativa fattura può essere inviata all’indirizzo foerderbeitraege@mgb.ch.

Come da regolamento FCM, le fatture devono essere intestate al seguente indirizzo:

Federazione delle cooperative Migros
Ufficio creditori
Casella postale 600
8901 Urdorf

Definizioni:

  • Per inclusione si intende la partecipazione di tutte le persone a tutti i processi sociali, indipendentemente dalle loro risorse e dai loro background, come ad esempio le disabilità. In un sistema inclusivo le strutture permettono ai membri di contribuire su un piano paritario e di passare da una partecipazione passiva a una partecipazione attiva.
  • In questo contesto la diversità è un tentativo di creare pari opportunità per i gruppi che sono svantaggiati a causa di determinate caratteristiche come ad esempio età, origine, nazionalità, colore della pelle, genere, orientamento sessuale, disabilità e status socioeconomico.
  • In questo contesto intersezionalità significa discriminazione multipla, ad esempio nei confronti delle persone queer con disabilità. 
  • In questo contesto, il termine classismo si riferisce alle discriminazioni derivanti dalla mancanza di accessibilità al sistema educativo per le persone con disabilità e/o malattia cronica, condizione che porta a un determinato status socioeconomico.

Foto: ©Mark Morreau

La tua opinione